Come RISPARMIARE SOLDI Velocemente | 4 Strategie efficaci

risparmiare soldi velocemente

Quali sono le migliori strategie per risparmiare soldi velocemente? A quali spese devi stare attento?


Risparmiare soldi è il modo migliore per guadagnare di più.

Non so se ci hai mai pensato, ma risparmiare soldi è il modo più facile in assoluto per avere più soldi.

Chiedere un aumento, fare straordinario, lavorare di notte o durante il weekend o fare un secondo lavoro, sono tutti metodi validi per diventare più ricchi. Tuttavia tutte queste attività richiedono fatica e impegno.

Al contrario, non c’è nulla di più facile ed efficace che risparmiare.

Non devi aumentare il tuo carico di lavoro, non devi implorare il tuo capo, non devi rischiare i tuoi soldi con investimenti rischiosi o ancora peggio con le scommesse.

C’è però un problema. A nessuno piace risparmiare.

In questo articolo però vedremo come risparmiare con stile, cioè come risparmiare in modo facile e senza soffrire.

Risparmiare è spesso associato con la privazione: eliminare tutto quello che c’è di bello nella vita.

Questa è una credenza popolare. In questo articolo andremo a vedere decine di metodi pratici per risparmiare con stile, senza privarsi dei piaceri della vita.

Anzi, vedremo come risparmiare per avere più soldi da spendere proprio per le cose che ci danno più piacere nella vita.

Prima di scendere nel dettaglio di questi metodi “avanzati” però partiamo dalle basi. Andiamo a vedere i metodi i metodi tradizionali per risparmiare sulle principali voci di spesa dei singoli e delle famiglie.

Metodi tradizionali per risparmiare soldi

Come ti ho dimostrato in questo articolo: Costo medio della vita per famiglie e single in Italia: Sei in linea?, gli Italiani spendono gran parte dei loro soldi in affitto, gas, elettricità e acqua. Quindi, se devi iniziare a risparmiare probabilmente dovresti iniziare a rivolgere la tua attenzione proprio a queste cose.

Non a caso, iniziamo proprio da qui. Andiamo a vedere alcuni metodi pratici per risparmiare soldi in casa:

  • come risparmiare sull’affitto
  • come risparmiare sull’elettricità
  • come risparmiare su gas e riscaldamento
  • come risparmiare acqua
  • come risparmiare sui servizi
  • come risparmiare sulla spesa
  • come risparmiare sugli abbonamenti
  • come risparmiare sulle vacanze

Prima di scendere nel dettaglio delle tecniche di risparmio ti consiglio di confrontare le tue spese con quelle di persone come te. Potresti renderti conto di essere decisamente sotto la media di spesa. A quel punto probabilmente stai già facendo un ottimo lavoro e non avresti molto da imparare da questa guida sul risparmio. Se pensi di aver bisogno di aumentare il tuo tasso di risparmio probabilmente dovresti concentrarti sull’accrescere le tue entrate.

Come risparmiare sull’affitto

risparmiare-su-affitto

L’affitto è una delle spese più importanti degli italiani. Non solo è generalmente un importo piuttosto importante, ma è anche un importo periodico, che si ripete ogni singolo mese.

Per questa ragione, risparmiare sull’affitto è probabilmente uno dei metodi più efficaci per aumentare la propria capacità di risparmio.

I metodi più efficaci per risparmiare sull’affitto sono 5:

  • subaffittare parte dell’appartamento con affitti brevi
  • condividere l’appartamento
  • trasferirsi in un appartamento meno costoso
  • contrattare con il proprietario
  • acquistare casa

Subaffittare parte dell’appartamento tramite affitti brevi è un ottimo metodo per arrotondare. In effetti non si tratta un vero e proprio risparmio visto che questa attività è decisamente attiva e può richiedere anche abbastanza impegno. Se però l’appartamento e la location si prestano a questo tipo di attività, può permetterti di guadagnare anche oltre il costo dell’affitto.

Di contro però, il mercato degli affitti brevi sta diventando sempre più difficile e competitivo. Quindi valuta bene se vale la pena di lanciarsi in questa attività!

Condividere l’appartamento permette di abbattere significativamente il costo della rata e i costi legati a tasse e bollette. Condividendo l’appartamento è possibile ridurre il costo totale di un fattore prossimo al numero di abitanti. Se per esempio, tra affitto e bollette una casa costa 1000€, con 2 inquilini il totale per persona scenderebbe a 500€, circa 340€ per 3 persone e 250€ per 4 persone.

Nella realtà il rapporto non è così favorevole visto che le bollette e le spese aumentano con l’aumentare del numero di inquilini. Però questo aumento non è poi così significativo considerando che la maggior parte delle bollette sono costi fissi, indipendenti dal reale consumo per persona.

Trasferirsi in un appartamento meno costoso è sicuramente un metodo facile ed efficace per risparmiare sull’affitto. L’importante è considerare bene tutti gli aspetti legati alla scelta:

  • costo della rata dell’affitto
  • bollette e tasse
  • costi di trasporto per raggiungere lavoro o scuola
  • il valore del tempo perso durante il viaggio e lo stress
  • vicinanza di altri servizi
  • comfort

Quando confronti due appartamenti non puoi non considerare questi aspetti, sia dal punto di vista economico, che del tempo, che della qualità della vita. (Scarica QUI il foglio di calcolo “Confronta affitto”).

Contrattare con il proprietario di casa è in assoluto il metodo più rapido ed indolore possibile. Ti eviti qualunque tipo di problema: non devi cambiare il tuo stile di vita, cercare un nuovo appartamento o condividere la casa con altre persone. Può essere sufficiente una semplice chiamata. Basta sapere cosa dire e che leve utilizzare per riuscire ad ottenere una riduzione della rata.

Acquistare casa significa eliminare il problema alla radice. Niente più rate di affitto, ma eventualmente solamente rate del mutuo. (Leggi l’articolo completo e scopri il calcolatore qui: Mutuo o affitto: Cosa conviene? La risposta definitiva)

Se vuoi scoprire di più su questi metodi ti invito a leggere questo articolo:

Come risparmiare sull’affitto: 5 metodi pratici

Ora che abbiamo visto come risparmiare sull’affitto non ci resta che andare a vedere come risparmiare sulle bollette. Iniziamo andando a vedere come risparmiare sull’elettricità.

Piccola nota di servizio: nei prossimi capitoli troverai dei consigli molto più sintetizzati e schematici dato che non c’è molto da spiegare sulle singole voci. Ad ogni modo, se pensi che sia necessario approfondire ulteriormente alcuni concetti non esitare a farmelo sapere nei commenti!

Come risparmiare sull’elettricità

Per risparmiare sull’elettricità puoi applicare questi metodi:

  • usa lampadine a LED, consumano meno e durano di più
  • spegni sempre la luce quando lasci una stanza, capita spesso di pensare di tornare subito, ma spesso non è così
  • non lasciare gli elettrodomestici in stand-by, consumano comunque energia
  • usa ciabatte con interruttore per spegnere e accendere più elettrodomestici in un sol colpo
  • usa elettrodomestici di nuova generazione, solitamente sono più efficienti dal punto di vista energetico

Come risparmiare su gas e riscaldamento

Per risparmiare su gas e riscaldamento puoi applicare questi metodi:

  • spegni i fornelli e forno prima di ultimare la cottura, le padelle, specie se riempite di liquidi tipo acqua e zuppe, mantengono la temperatura per lungo tempo anche dopo che spegni la fonte di calore
  • usa una caldaia a condensazione, è molto più efficiente di una a combustione
  • installa pompe di calore e pannelli solari
  • scegli i provider più convenienti per la tua zona
  • accendi il riscaldamento solamente quando sei in casa o poco prima del tuo rientro (mantienilo a massimo 20°C)
  • abbassa la temperatura nelle ore notturne a 16 °C, si dorme meglio e si risparmia
  • se si ha i radiatori, non coprirli con tende o altro
  • se si ha il riscaldamento a pavimento, non coprirlo con tappeti
  • chiudi bene porte e finestre che conducono all’esterno e evita gli spifferi con della gomma piuma
  • arieggia gli ambienti quando il riscaldamento è spento, o prima di uscire di casa
  • installa valvole termostatiche ai radiatori

Come risparmiare acqua

risparmiare acqua

Per risparmiare acqua puoi applicare questi metodi:

  • usa elettrodomestici di nuova generazione
  • usa gli elettrodomestici al massimo della capienza
  • chiudi l’acqua quando non la stai usando
  • fai la doccia e non il bagno
  • installa il frangigetto sui rubinetti
  • installa uno scarico del WC con la possibilità di scegliere
  • ripara le perdite
  • riduci la lunghezza dei lavaggi
  • raccogli l’acqua mentre si scalda
  • riutilizza l’acqua ogni volta che puoi

Come risparmiare sui servizi

Per risparmiare su beni e servizi vari puoi applicare questi metodi:

  • ricerca sempre il servizio più economico
  • se possibile, contratta per avere un prezzo di favore
  • cerca di accorpare gli acquisti per ottenere uno sconto
  • se sei sicuro che utilizzerai il servizio per molto tempo utilizza i pagamenti annuali o pluriennali per risparmiare
  • fai le tessere soci e sfrutta gli sconti

Come risparmiare sulla spesa

Per risparmiare sulla spesa puoi applicare questi metodi:

  • programma in anticipo quello che cucinerai
  • evita grandi spese se sai che partirai e lascerai la casa
  • fai una lista della spesa dettagliata
  • se vuoi acquistare qualche cavolata, mettila nella lista
  • acquista solamente quello che c’è nella lista
  • una dieta vegana e vegetariana è mediamente più economica di una onnivora
  • prova ad acquistare sottomarche, la qualità è spesso la stessa o molto simile
  • se possibile, preferisci i grandi supermercati, solitamente hanno prezzi migliori, più scelta e più offerte
  • non acquistare prodotti per celiachi se non hai necessità
  • ogni tanto controlla la data di scadenza degli alimenti nel frigo e in dispensa

Come risparmiare sugli abbonamenti

Per risparmiare sugli abbonamenti puoi applicare questi metodi:

  • controlla la data di rinnovo e di scadenza degli abbonamenti
  • se non ci sono sconti sugli abbonamenti a più lunga durata, preferisci sempre il rinnovo periodico
  • elimina gli abbonamenti che non usi, farai sempre in tempo a riattivarli se ne avrai bisogno

Come risparmiare sulle vacanze

Per risparmiare sulle vacanze puoi applicare questi metodi:

  • prenota la vacanza con largo anticipo, troverai dei prezzi notevolmente migliori
  • più sei flessibile più facile sarà fare una vacanza economica
  • Se possibile rimani in Italia, le spese di viaggio possono impattare molto sul budget di una vacanza
  • definisci quello che conta per te. Viaggiare comodi? La location? L’hotel? Il cibo? Risparmia su quello che non ha molta importanza per te e investi di più in quello che ti interessa
  • fai un piano della vacanza e pianifica in anticipo gli spostamenti
  • scopri se ci sono sconti e giornate gratuite ai musei
  • chiedi consiglio ai local su cosa fare e dove mangiare, saranno quasi sempre felici di aiutarti e ti daranno indicazioni non sempre disponibili su internet

Consigli su come ridurre le spese della casa

Le forme di risparmio che abbiamo visto ti permettono sì di risparmiare, ma quanto?

Alcune di queste soluzioni sono facilissime da implementare e non costano assolutamente nulla. Altre invece possono essere complesse e molto costose.

Ovvio, ipoteticamente bisognerebbe applicare tutti questi metodi di risparmio. Ma da qualche parte bisogna pur iniziare.

Da dove partire quindi?

Inizia applicando i metodi di risparmio più facili ed economici, dando priorità a quelli che pensi possano avere l’impatto più grande.

Se non sai da dove iniziare, inizia da dove spendi più soldi.

Per esempio, come abbiamo visto, l’affitto è una delle voci di spesa principali per gli italiani. Quindi probabilmente dovresti iniziare proprio da lì.

La seconda voce di spesa più pesante di solito è il gas e riscaldamento. Pensa a cosa puoi fare fin da domani per ottimizzare questa risorsa.

Perchè ti dico di partire dalle cose più “costose”? Semplice, perchè è tutto proporzionale. Un miglioramento del 1% su una spesa da 1000€ al mese sono 10€, mentre l’1% di miglioramento su una spesa da 100€ al mese è 1€.

Tuttavia anche l’aspetto mentale è importante. Se sei una persona che si demotiva facilmente probabilmente dovresti partire dai metodi di risparmio più facili e che visivamente danno dei risultati più immediati. In questo modo non perderai la motivazione, prenderai l’abitudine e riuscirai ad affrontare anche ostacoli più grandi.

Effetti delle spese ricorrenti

risparmiare sulle sigarette, quanto si risparmia

Le spese legate alla casa e alle vacanze non sono tutto. Ci sono molte altre spese che influiscono pesantemente sul budget di una persona o una famiglia:

  • le spese importanti
  • le spese ricorrenti

Spese importanti come l’acquisto della casa o dell’auto sono eventi eccezionali che devono essere pianificati anticipatamente. Non ci si sveglia la mattina e si decide di cambiare casa o auto. Tuttavia affronteremo questo tipo di spese in un prossimo articolo (quindi se ti interessa l’argomento mi raccomando iscriviti alla newsletter per essere sicuro di non perderti l’articolo).

Le spese ricorrenti sono spese di importi molto più piccoli, ma possono avere effetti sulle tue finanze molto più grandi di quanto tu possa credere.

Le spese ricorrenti sono subdole.

Pensi di spendere poco, ma giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, si trasformano in capitali enormi.

Un caffè al giorno per 365 giorni per 10 anni ti costa oltre 3500€ (dipende da quanto è onesto il tuo barista!)

Anzi,facciamo uno step in avanti e consideriamo il costo opportunità dei soldi spesi in quel caffè. Se avessi investito quell’euro al giorno per 10 anni con un rendimento del 5% cosa sarebbe successo? (un rendimento del 5% è più che ottenibile sui mercati finanziari, considerando che negli ultimi 10 anni hanno reso mediamente oltre il 10%).

Quei 3500€ sarebbero diventati oltre 4700€. E 5500€ con un rendimento del 8%. Lascio provare a te cosa sarebbe successo con un rendimento del 10% con il “Calcolatore di costo Opportunità) qui sotto.

Se volessi scoprire di più sul mondo degli investimenti ti invito a consultare la sezione “Investimenti” del blog.

Tornando a noi, se ora ti dicessi: 

Rinuncia a quel caffè al giorno per 10 anni e riceverai una moto

Cosa faresti?

Nella vita di tutti i giorni ci troviamo rarissimamente a fare questi ragionamenti. Ma dovremmo farli. Ne va della salute economica.

Strategie per risparmiare con stile

Ora che abbiamo visto i metodi per risparmiare nella vita quotidiana possiamo passare oltre e andare a vedere qualche strategia per risparmiare con stile, in maniera intelligente.

Risparmiare qua e là, sulle bollette, sul gas, sugli abbonamenti, ecc è sicuramente una cosa positiva.

Ma per risparmiare seriamente c’è bisogno di una strategia.

Risparmiare non deve essere qualcosa che accade perché applichi qualche metodo di risparmio. Devi avere un vero e proprio piano di risparmio. Preparati perchè ora andremo a vedere qualche strategia per risparmiare in maniera sistematica:

  • Salvadanaio
  • App per risparmiare
  • Tabella di risparmio
  • Regola del 50/20/30
  • Budget personale

Salvadanaio

Forse inserire il salvadanaio nelle “strategie per risparmiare con stile” non ha molto senso. Anzi non lo inserirei proprio. Però può essere comunque un punto di partenza. 

Che sia un salvadanaio o uno svuota tasche, accumulare gli spicci o mettere da qualche parte qualche banconota in maniera sporadica può comunque aiutarti a risparmiare qualche soldo.

Questa soluzione però ha parecchi limiti. Prima di tutto, non è una soluzione molto sicura. Il classico porcellino è la prima cosa che verrebbe rubata se entrassero dei ladri in casa. Ma il problema principale è che, come vedremo tra poco, dovresti puntare a risparmiare molto di più di quanto puoi accumulare con uno svuota tasche o con un salvadanaio.

Inoltre, non so tu, ma io praticamente non uso più il contante!

Ecco perché ormai molti sono passati alla soluzione digitale del porcellino: le app per risparmiare.

App per risparmiare soldi

L’equivalente digitale del salvadanaio sono le app per il risparmio. Queste app ti permettono di mettere da parte i tuoi risparmi. Per esempio, ti permettono di arrotondare per eccesso i tuoi pagamenti e di risparmiare la differenza con il prezzo effettivo.

Come abbiamo detto, queste soluzioni non sono delle vere e proprie strategie di risparmio, ma più delle soluzioni per mettere da parte qualcosa.

Tuttavia, se vogliamo diventare dei veri master del risparmio dobbiamo adottare delle soluzioni più strutturate. Iniziamo a fare sul serio.

Tabella Risparmio

La prima vera strategia di risparmio che andiamo a vedere è la tabella di risparmio. La strategia della tabella di risparmio prevede di risparmiare una determinata somma ogni settimana dell’anno.

Questa somma può essere costante, per esempio 50€ a settimana oppure incrementale. Per esempio 50€ la prima settimana, 52€ la seconda settimana, 54€ la terza e così via per tutto l’anno.

Ipoteticamente potresti impostare qualunque trend di crescita, ma per semplicità ti consiglio di attenerti ad una crescita lineare (come quella dell’esempio).

Se vuoi scaricare la versione stampabile e excel della “Tabella di Risparmio 52 settimane 2022” puoi farlo dalla sezione risorse di Investimi:

Regola del 50/20/30

risparmiare-soldi-regola-50-20-30

Aumentiamo ulteriormente il livello di complessità. Parliamo di vera e propria pianificazione finanziaria.

La regola del 50/30/20 è stata studiata dalla docente di Diritto commerciale ad Harvard e senatrice statunitense Elizabeth Warren.

La regola del 50/30/20 prevede di suddividere le tue entrate in 3 contenitori:

  • Spese quotidiane
  • Spese discrezionali
  • Risparmio

Ogni volta che hai delle entrate, queste vanno distribuite nei 3 contenitori con queste proporzioni:

  • 50%  per le spese quotidiane
  • 20% per le spese discrezionali
  • 30% per il risparmio

Il contenitore “Spese quotidiane” deve essere utilizzato per coprire tutte quelle spese di cui non puoi fare a meno:

  • affitto
  • mutuo
  • bollette
  • auto e carburante (escluderei il carburante usato per attività legate al divertimento)
  • trasporti pubblici (esclusi quelli presi per fini di divertimento)
  • generi alimentari
  • assicurazioni

In questo contenitore dovresti inserire tutto ciò che è necessario per sopravvivere e per generare il tuo reddito. Se per esempio vivi in città e hai tutti i servizi a portata di mano, usi quindi la tua auto e il carburante solo per divertirti, non dovresti coprire i costi con i fondi del contenitore “Spese quotidiane”, ma con il prossimo: “Spese discrezionali”.

Il contenitore delle spese “Spese discrezionali” è quello che copre tutto quello che desideri. 

Pensi di aver bisogno di un nuovo profumo per scarpe di Armani? Puoi usare i fondi del contenitore “Spese discrezionali” senza pensarci due volte. L’unico problema è che potresti esaurire tutto il budget, e non aver più soldi da spendere per esaudire altri desideri.

Insomma l’avrai capito, questo contenitore include:

  • vacanze
  • cene fuori
  • serate
  • regali
  • vizi
  • lussi
  • tutto quello che puoi desiderare

L’unica regola che devi assolutamente rispettare è quella di non spendere più di quanto è disponibile nel contenitore.

Il terzo e ultimo contenitore è quello del “Risparmio”. Questo contenitore è quello che ti permette di investire nel tuo futuro. 

Stai mettendo da parte dei soldi per un futuro te stesso o per i tuoi figli.

In questo contenitore rientrano:

Questi soldi sono importanti per 3 ragioni: 

Il forza della Regola del 50/20/30 sta nel fatto che questo sistema a 3 contenitori è altamente automatizzabile. Non devi pensare a nulla. 

Ogni volta che ti entrano i soldi li spartisci tra questi 3 contenitori.

Puoi usare un foglio di calcolo o ancora meglio, dei conti diversi. In questo modo non correrai mai il rischio di aver attinto ad un contenitore più di quanto avresti dovuto.

Se hai bisogno di un nuovo conto gratuito, dai uno sguardo a quelli che ho analizzato in questo articolo: Le migliori carte GRATIS per VIAGGIARE | Guida completa

Prima di passare alla prossima tecnica di risparmio vorrei fare un’altra precisazione. Se i compensi che ricevi sono lordi (praticamente tutti i lavoratori a partita IVA) allora probabilmente ti conviene creare un quarto contenitore: “Tasse”. Nel contenitore Tasse ti conviene accumulare tutti i soldi che hai ricevuto ma che dovrai pagare come tasse o come anticipi.

Se non sai bene come funziona chiedi al tuo commercialista oppure leggi questo articolo (Come confronto lo stipendio da Dipendente e Partita IVA?) o scarica direttamente il foglio di calcolo dalla pagina delle Risorse.

Budget familiare

L’ultimo tecnica per risparmiare denaro

che scopriamo oggi è la creazione di un Budget familiare (o personale se sei da solo).

Questa è la strategia per risparmiare soldi con stile più potente in assoluto

Questo metodo è in assoluto il più preciso e completo e ti permette di fare una pianificazione finanziaria su misura, ritagliata sulle tue necessità (cosa che non puoi fare con gli altri metodi che abbiamo visto).

Andiamo a vedere rapidamente come funziona. Se vuoi approfondire questa strategia di risparmio sappi che ho scritto un intero articolo a riguardo. Lo trovi qui:

Gestire le SPESE e il BUDGET | Template & Guida

Il primo e fondamentale passo per realizzare un budget è tenere traccia dei pagamenti che fai e ricevi. Per farlo puoi utilizzare 4 metodi:

Secondo me il primo metodo è ormai superato dato che ti espone al rischio continuo di perdere il quaderno.

Personalmente ho provato numerose app per gestire il budget e le spese. Tuttavia in molti casi le funzioni più interessanti erano a pagamento. Di conseguenza ho deciso di creare un foglio di calcolo tutto mio (da cui ho ricavato il template che puoi scaricare).

Il foglio di calcolo infatti ti permette di personalizzare completamente le tue categorie, di fare tutti calcoli che vuoi, e di interagire con il foglio di calcolo da computer e da mobile in qualunque momento.

Dopo un po’ di tempo che terrai traccia delle tue spese e avrai un’idea piuttosto precisa di quanto spendi all’anno per ciascuna delle categorie di guadagno e spesa che hai scelto. Puoi quindi iniziare a fare un budget. Per ciascuna delle categorie fai una due tipi di stime di quanto andrai a spendere l’anno prossimo:

  • una stima onesta di quanto credi di andare a spendere
  • una stima conservativa di quello che potresti andare a spendere se le cose non dovessero andare bene

Combina questi due stime (per esempio facendo una media pesata) per ricavare il tuo budget per ogni categoria. Eventualmente applica una “percentuale di risparmio” se vuoi metterti come obiettivo di risparmiare qualcosa per una specifica voce. Somma i budget annuali per ciascuna categoria, dividi per 12 e troverai finalmente il tuo budget mensile!

E se vuoi semplificarti la vita, scarica il template gratuito per le spese ed il budget mensile che ho creato per te!

Perché è importante risparmiare?

Ora che abbiamo visto come risparmiare, ci manca un ultimo punto da affrontare. 

Perchè risparmiare?

La risposta è “perché non sappiamo cosa ci aspetta in futuro”. In altre parole, l’incertezza economica.

Se potessimo predire tutte le nostre spese da ora fino alla nostra morte il risparmio non sarebbe così importante. Potremmo metterci a risparmiare un mese sì e un mese no, o solo poco prima di affrontare una spesa importante.

Come insegna il buon vecchio Nassim Taleb nel suo libro: “Giocati dal Caso” (lo sto leggendo giusto ora, libro molto interessante) non possiamo sapere dove ci porterà la vita.

Di conseguenza dobbiamo essere pronti ad affrontare anche gli eventi straordinari ed imprevedibili che ci possono capitare.

Taleb li chiama “Cigni Neri”, noi possiamo chiamarle sventure. Visto che i soldi sono una parte incredibilmente importante della nostra vita (non facciamo i moralisti, è la verità!) penso che ogni persona dovrebbe impegnarsi per migliorare le proprie competenze finanziarie: per se stesso, per la famiglia, gli amici e la comunità.

La Finanza personale è la chiave per vivere una vita serena dal punto di vista finanziario. Quindi prima di lasciarci, ti invito a leggere l’articolo qui sotto e a condividerlo con i tuoi cari

Ciao! Cosa ne pensi di questo articolo? Fammelo sapere QUI sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.