Come è nato Investimi

investimi finanza personale e investimenti

Fase 1: prendere coscienza della situazione

Laureato a metà 2018, decido di iniziare a gestire le mie finanze. I miei avevano fatto un piano di accumulo per me e mia sorella con la banca. Un piano di accumulo che ora come ora definirei quasi folle. Praticamente tutto il rendimento era mangiato dai costi di gestione.

Perdipiù ho scoperto che questo non era neanche quello che i miei genitori cercavano. Loro volevano qualcosa che investendo 1000 desse 1001 o alla peggio 1000. In poche parole un conto deposito. Probabilmente al tempo la banca non li offriva e quindi hanno pensato bene di propinarci questo strumento.

Ma questo ovviamente l’ho scoperto dopo. E probabilmente non l’avrei mai scoperto se non ci fosse stato il “crollo” di fine 2018.

Il portafoglio, che prima navigava in territorio lievemente positivo è naufragato facendo il -10%.

consulente finanziario in banca

A quel tempo magari non avrei fatto nulla. Ma caso vuole che proprio in quel momento la banca aveva bisogno di alcune mie firme su dei documenti per una riorganizzazione interna. Mi sono quindi incontrato per la prima volta faccia a faccia con “il mio consulente”.

Non sapevo praticamente nulla sul tipo di conto che avevo, in cosa avevo investito, ed diciamocelo, avevo anche una scarsa educazione finanziaria. Avevo solo una certezza: volevo sapere e conoscere di più.

Fase 2: ricerca delle informazioni

Gli ho quindi chiesto cosa c’era nel mio portafoglio. E già qua sono nati dei problemi. Girava, rigirava, mi faceva vedere degli esempi di cose simili mi faceva compilare moduli sperando di distogliere la mia attenzione dalla domanda.

Non so per quale ragione non voleva dirmi che era tutto investito in fondi comuni di investimento (ovviamente lo so solo ora che so cosa sono). Forse non voleva che gli chiedessi che cosa sono, con il rischio di dover ammettere che loro non fanno praticamente niente. 

Insomma alla fine l’unica cosa che sono riuscito ad ottenere è stato un: “è più o meno come questo”.

Dopo quell’incontro mi sono preso dei giorni per decidere se mantenere il conto titoli o se chiuderlo. Inutile dire che dopo le risposte insoddisfacenti ero ancora più motivato a chiudere tutto.

Sono andato al secondo incontro con ancora qualche dubbio in testa. Penso che il consulente abbia dato fondo a tutte le tecniche di vendita per cercare di non farmi uscire.

“Da ora in poi ci saranno delle politiche per cui si prenderanno in gestione portafogli sopra TOT (più di quanto potevo permettermi)”

“Nel mentre che decidi, compila questo modulo per definire il tuo profilo di rischio”

“Ok quindi adesso basta firmare questo modulo ed abbiamo finito”. 

Niente, i suoi tentativi sono andati a vuoto. Anzi, avendo notato tutti i suoi sforzi “artificiali” per farmi rinnovare il contratto mi sono allontanato ancora di più. Inutile dire che alla fine non mi sono fatto convincere.

Ho chiuso il conto titoli ed ho iniziato ad informarmi seriamente.

consulente finanziario in banca dopo aver venduto

Fase 3: la svolta

Dopo aver chiuso il conto mi sono ripromesso che una cosa del genere non sarebbe più successa. Affidare i miei soldi ad uno sconosciuto, sperando che si comporti in maniera corretta e che faccia i miei interessi e non di coloro che pagano il suo stipendio.

cropped logo2 min

Quindi ho iniziato fare ricerche su ricerche, ad analizzare, a creare fogli Excel.

Ed è così che è nato il mio primo blog: matteotodeschi.home.blog.

Un blog WordPress gratuito, su cui ho iniziato a caricare le mie ricerche.

Studiare, approfondire, analizzare, presentare i miei risultati.

Il mio approccio era, ed è tutt’ora questo.

Non sono nato imparato, non ho un padre direttore di banca, o una laurea in finanza.

Sono uno che è partito da 0 e che per necessità e per passione ha iniziato ad informarsi e a mettere le mani in pasta. 

Le analisi che ti propongo su Investimi non sono campate in aria. Sono analisi che per una ragione o per l’altra mi sono trovato a fare per gestire i miei investimenti.

Volevo capire quanto rendimento viene bruciato se vendevo nel momento sbagliato. Ho fatto questa analisi:

VENDERE titoli in preda all’emotività, e RICOMPRARE – gli Effetti sul lungo termine

Dovevo scegliere se fare versamenti attivi tramite il fondo pensione o no? Ho studiato la fiscalità degli strumenti finanziari.

CONFRONTONE: Fondo Pensione vs ETF globale. PARTE 1

Sono cose pratiche, che può applicare chiunque nella propria vita da investitore.

Ho iniziato a pubblicare queste analisi per due ragioni:

  1. Per me stesso
  2. Per aiutare altri giovani investitori a prendere decisioni migliori

Ti sembrerà strano ma probabilmente la persona che sfrutta di più il sito sono io stesso.

Mi capita spesso di andare sul blog a cercare informazioni su qualcosa che avevo ricercato mesi o anni prima e che semplicemente non mi ricordo più.

Pubblicare le analisi non solo mi permette di accedere facilmente alle informazioni che mi servono, ma è anche un modo per rielaborare le informazioni.

Non so se ti è mai capitato… di leggere e studiare un argomento ma di non ricordartelo bene. Se però lo ripeti ad un amico improvvisamente tutto diventa più chiaro e rimane scolpito nella tua testa.

Ecco, il blog è il mio modo per prendere appunti e fissare le informazioni.

Ma è anche un modo per condividerle e avere dei feedback.

Sicuramente c’è gente là fuori che ne sa molto più di me e da cui imparare. Allo stesso modo però ci sarà anche gente che ne sa meno di me e che potrà utilizzare le ricerche pubblicate su Investimi per imparare velocemente le basi degli investimenti.

investimi-finanza-personale-investimenti

Quindi se ne sai più di me perdonami se i miei articoli hanno delle imprecisioni e ti prego di contattarmi per correggermi.

Se invece sei agli inizi, spero che questi articoli ti aiutino a fare un po’ di chiarezza e ti stimolino ad informarti e a migliorare le tue conoscenze.