Migliori ETF materie prime (globali) | Analisi e opinioni

etf materie prime

Quali sono i migliori ETF per investire nelle Materie prime?


Di ETF sulle materie prime ce ne sono una marea e di ogni tipo!

Al momento (2022) esistono circa una ventina di ETF che investono nelle materie prime. A questi 20 ETF corrispondono circa 15 indici di riferimento:

  • BNP Paribas Energy & Metals Enhanced Roll
  • Barclays Backwardation Tilt Multi-Strategy Capped 
  • Bloomberg Commodity 
  • Bloomberg Commodity (EUR Hedged) 
  • Bloomberg Commodity 3 Month Forward 
  • Bloomberg Equal-weight Commodity ex-Agriculture
  • Bloomberg ex-Agriculture and Livestock 15/30 Capped 3 Month Forward (EUR Hedged) 
  • BNP Paribas Energy & Metals Enhanced Roll 
  • Optimised Roll Commodity 
  • Optimized Roll Commodity (EUR Hedged) 
  • Refinitiv/CoreCommodity CRB 
  • Refinitiv/CoreCommodity CRB (EUR Hedged) 
  • Refinitiv/CoreCommodity CRB 
  • Non-Energy Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains 
  • UBS Bloomberg CMCI
  • UBS Bloomberg CMCI (EUR Hedged)

Prima di scendere nei dettagli dell’analisi assicuriamoci però di avere tutti i tasselli al loro posto. Rivediamo in due parole i concetti fondamentali.

Investire nelle materie prime mediante ETF

Come alternativa all’acquisto della materia prima fisica puoi scegliere di investire nelle materie prime attraverso dei fondi di investimento.

Esistono varie tipologie di fondi (ne parlo più approfonditamente qua)  ma in questo momento ci interessano particolarmente gli ETF.

Gli ETF (Exchange Traded Funds) sono dei prodotti diversificati per definizione, che devono investire in una moltitudine di prodotti sottostanti: solitamente un paniere di azioni o obbligazioni, ma eccezionalmente anche materie prime.

E’ importante sapere che gli ETF investono prendendo come riferimento un indice. Quindi partendo da un indice di riferimento sulle materie prime, come per esempio il Bloomberg Commodity index, puoi risalire ad un ETF che ne riproduce l’andamento.

Come funzionano gli ETF sulle materie prime? 

Esistono ETF sulle materie prime a replica fisica, cioè ETF che comprano effettivamente il sottostante e replica sintetica (non comprano il sottostante ma l’andamento è garantito da un contratto).

Come regola generale comunque ti consiglio di evitare la replica sintetica (Swap) quando ne hai la possibilità visto che come puoi immaginare, un contratto prevede una controparte, e questa controparte può fallire!

Di conseguenza gli ETF a replica sintetica sono inevitabilmente più rischiosi.

Come vedremo tra poco però la maggior parte degli ETF sulle materie prime è a replica sintetica. La ragione? La scopriamo alla fine di questo articolo.

Migliori ETF su materie prime

Come abbiamo visto la lista degli indici sulle materie prime è piuttosto lunga quindi può essere difficile orientarsi nella scelta del miglior ETF sulle materie prime. Ma è proprio per questa ragione che siamo qua!

Quindi non perdiamo altro tempo e iniziamo l’analisi.

Iniziamo andando a vedere il significato di questi indici.

Indice materie primeDefinizione dell’indice
BNP Paribas Energy & Metals Enhanced RollL’indice BNP Paribas Energy & Metals Enhanced Roll replica materie prime appartenenti alle seguenti categorie: metalli industriali, metalli preziosi ed energia.
Barclays Backwardation Tilt Multi-Strategy CappedL’indice Barclays Backwardation Tilt Multi-Strategy Capped replica il prezzo di contratto future su materie prime che rappresentano le seguenti categorie di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento ed agricoltura.
Bloomberg CommodityL’indice Bloomberg Commodity replica il prezzo di contratto future su materie prime che rappresentano le seguenti categorie di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento ed agricoltura.
Bloomberg Commodity (EUR Hedged)L’indice Bloomberg Commodity (EUR Hedged) replica il prezzo di contratto future su materie prime che rappresentano le seguenti categorie di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento ed agricoltura. Copertura valutaria in Euro (EUR).
Bloomberg Commodity 3 Month ForwardL’indice Bloomberg Commodity 3 Month Forward replica il prezzo di contratto future su materie prime che rappresentano le seguenti categorie di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento ed agricoltura. L’indice è un indice forward che rappresenta l’indice Bloomberg Commodity fra 3 mesi.
Bloomberg Equal-weight Commodity ex-AgricultureL’indice Bloomberg Equal-weight Commodity ex-Agriculture (Excluded agriculture) replica la performance di materie prime nei settori dell’energia, metalli preziosi e industriali. Le materie prime rappresentate nell’indice sono ponderate in maniera eguale.
Bloomberg ex-Agriculture and Livestock 15/30 Capped 3 Month Forward (EUR Hedged)L’indice Bloomberg ex-Agriculture and Livestock 15/30 Capped 3 Month Forward (EUR Hedged) replica un investimento in un portafoglio diversificato di contratti futures su materie prime all’interno dei seguenti settori: Energia, Metalli Preziosi e Metalli Industriali. Copertura valutaria in Euro (EUR).
Optimised Roll CommodityL’indice Optimised Roll Commodity replica il prezzo di contratto future su materie prime che rappresentano le seguenti categorie di materie prime: energia, metalli preziosi, metalli industriali, allevamento ed agricoltura.
Optimized Roll Commodity (EUR Hedged)L’indice Optimized Roll Commodity (EUR Hedged) replica un ampio paniere di materie prime (agricoltura, energia, metalli preziosi, metalli industriali) utilizzando futures per replicare la performance dell’indice Bloomberg Commodity. L’indice Optimized Roll Commodity (EUR Hedged) utilizza anche un approccio basato su determinate regole per definire il tempo ottimale per rinnovare i futures in oggetto. L’obiettivo a tal riguardo è di approfittare quanto possibile delle opportunità di rendimento in un mercato di deporto, ed allo stesso tempo minimizzare le perdite nel mercato contango. Copertura valutaria in Euro (EUR).
Refinitiv/CoreCommodity CRBL’indice Refinitiv/CoreCommodity CRB è un ampio indice sulle materie prime che ne replica ben 19. Le materie prime In base alla loro liquidità sono suddivise in 4 gruppi di egual peso.
Refinitiv/CoreCommodity CRB (EUR Hedged)L’indice Refinitiv/CoreCommodity CRB (EUR Hedged) è un ampio indice sulle materie prime che ne replica ben 19. Le materie prime In base alla loro liquidità sono suddivise in 4 gruppi di egual peso. Copertura valutaria in Euro (EUR).
Refinitiv/CoreCommodity CRBL’indice Refinitiv/CoreCommodity CRB Non-Energy replica 15 materie prime non energetiche.
Non-Energy Risk Weighted Enhanced Commodity Ex GrainsL’indice Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains replica un paniere di materie prime, esclusi i cereali, ponderato per il rischio.
UBS Bloomberg CMCIL’indice UBS Bloomberg CMCI replica 29 materie prime che rappresentano 5 settori includendo energia, prodotti agricoli, metalli industriali, metalli preziosi e bestiame. L’indice diversifica i suoi futures sull’intera curva di scadenza, fornendo pertanto scadenze costanti. L’indice cerca quindi di minimizzare il rischio di un rendimento negativo.

Come puoi vedere, questi indici sono di base molto simili ma ciascuno ha le sue particolarità. 

Alcuni indici escludono delle materie prime particolari, tipo quelle agricole, energetiche o i cereali. Altri hanno la copertura valutaria. Altri adottano delle strategie particolari di durata dei futures sottostanti. Altri hanno specifiche strategie di diversificazione (es. indici equal-weight).

Insomma se vuoi investire nelle materie prime hai una bella scelta!

Quasi troppo ampia. Quale indice sulle materie prime conviene scegliere?

La risposta come al solito è dipende dalla tua strategia! Proviamo però ad andare oltre a questa risposta e ad approfondire.

Innanzitutto vediamo i migliori ETF sulle materie prime per ciascuno di questi indici.

BNP Paribas Energy & Metals Enhanced RollBNP Paribas Easy Energy & Metals Enhanced Roll UCITS ETF EUR
ISIN LU1291109616, Ticker GSCE
Barclays Backwardation Tilt Multi-Strategy CappedL&G Multi-Strategy Enhanced Commodities UCITS ETF
ISIN IE00BFXR6159, Ticker ENCO
Bloomberg CommodityInvesco Bloomberg Commodity UCITS ETF Acc
ISIN IE00BD6FTQ80, Ticker CMOD
Bloomberg Commodity (EUR Hedged)Invesco Bloomberg Commodity UCITS ETF EUR hedged Acc
ISIN IE00BF4J0300, Ticker CMOE
Bloomberg Commodity 3 Month ForwardL&G Longer Dated All Commodities UCITS ETF
ISIN IE00B4WPHX27, Ticker COMF
Bloomberg Equal-weight Commodity ex-AgricultureLyxor Bloomberg Equal-weight Commodity ex-Agriculture UCITS ETF
ISIN LU0419741177, Ticker CRBA
Bloomberg ex-Agriculture and Livestock 15/30 Capped 3 Month Forward (EUR Hedged)Xtrackers Bloomberg Commodity ex-Agriculture & Livestock Swap UCITS ETF 1C EUR Hedged
ISIN LU0292106167, Ticker XDBC
Optimised Roll CommodityWisdomTree Enhanced Commodity UCITS ETF USD Acc
ISIN IE00BYMLZY74, Ticker WCOA
Optimized Roll Commodity (EUR Hedged)WisdomTree Enhanced Commodity UCITS ETF EUR Hedged Acc
ISIN IE00BG88WG77, Ticker WCOE
Refinitiv/CoreCommodity CRBLyxor Commodities Refinitiv/CoreCommodity CRB TR UCITS ETF – Acc
ISIN LU1829218749, Ticker CRB
Refinitiv/CoreCommodity CRB (EUR Hedged)Lyxor Commodities Refinitiv/CoreCommodity CRB TR UCITS ETF – Daily Hedged to EUR – Acc
ISIN LU1900069219, Ticker CRBH
Refinitiv/CoreCommodity CRBLyxor Commodities Refinitiv/CoreCommodity CRB EX-Energy TR UCITS ETF – Acc
ISIN LU1829218582, Ticker CRBN
Non-Energy Risk Weighted Enhanced Commodity Ex GrainsOssiam Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains TR UCITS ETF 1C (EUR)
ISIN LU0876440578, Ticker CRWE
UBS Bloomberg CMCIUBS ETF (IE) CMCI Composite SF UCITS ETF (USD) A-acc
ISIN IE00B53H0131, Ticker CCUSAS
UBS Bloomberg CMCI (EUR Hedged)UBS ETF (IE) CMCI Composite SF UCITS ETF (hedged to EUR) A-acc
ISIN IE00B58HMN42, Ticker CCEUAS

Non ci resta che andare a vedere le performance storiche di questi ETF sulle materie prime. Iniziamo guardando le performance nell’ultimo anno.

etf-materie-prime-confronto-prezzi-completo

Come si poteva immaginare, le performance di tutti gli ETF sulle materie prime sono piuttosto simili. I punti di massimo e di minimo sono tutti piuttosto allineati segno che c’è molta correlazione tra questi ETF. Questo non deve sorprenderci visto che appunto, tutti gli indici analizzati, salvo qualche particolarità, sono tutti molto simili.

Andiamo a vedere cosa accade se allunghiamo il periodo di riferimento.

etf-materie-prime-confronto-prezzi-completo-lengo-termine

Come puoi vedere, anche allungando il periodo di riferimento, le linee seguono bene o male tutte lo stesso trend. Alcuni ETF però hanno performato meglio degli altri in termini di rendimento, mentre altri in termini di volatilità.

Andiamo a vedere la classifica. Nota bene: le classifiche sono costruite in base ai rendimenti nell’ultimo anno visto che alcuni ETF non hanno uno storico sufficiente per andare oltre.

Migliori ETF materie prime per rendimento

miglior-etf-materie-prime-rendimento

Il miglior ETF sulle materie prime per rendimento nell’ultimo anno il Lyxor Commodities Refinitive/CoreCommodity  con un rendimento superiore al 50%!

Migliori ETF materie prime per volatilità

miglior-etf-materie-prime-minima-volatilità

Il miglior ETF sulle materie prime per volatilità (cioè l’ETF cha ha ottenuto la volatilità minima) è l’Ossiam Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains TR UCITS ETF 1C (EUR) con una volatilità annua pari a circa il 12%. Questo vuol dire che nelle attuali condizioni di mercato la strategia risk Weighted è effettivamente efficace.

Migliori ETF materie prime per rapporto rischio-rendimento

miglior-etf-materie-prime-rapporto-rischio-rendimento

Il miglior ETF sulle materie prime per rapporto rischio-rendimento è l’UBS ETF (IE) CMCI Composite SF UCITS ETF (USD) A-acc con un rapporto rischio rendimento ad un anno di 3,22. Segue con pochissimi punti di differenza l’L&G Longer Dated All Commodities UCITS ETF con 3,19 e l’Ossiam Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains TR UCITS ETF 1C con 3,04.

Confronto tra i migliori ETF sulle commodities

Come confronto finale tra gli ETF materie prime ti propongo di confrontare i 3 vincitori che abbiamo appena individuato.

  • Il miglior ETF sulle materie prime per rendimento: Lyxor Commodities Refinitiv/CoreCommodity CRB TR UCITS ETF – Acc
  • Il miglior ETF sulle materie prime per volatilità: Ossiam Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains TR UCITS ETF 1C (EUR)
  • Il miglior ETF sulle materie prime per rapporto rischio-rendimento: UBS ETF (IE) CMCI Composite SF UCITS ETF (USD) A-acc

Andiamo a vedere graficamente la differenza tra questi ETF sulle materie prime (con grafico ad un anno e a 3 anni)

migliori-etf-materie-prime-confronto-prezzi
migliori-etf-materie-prime-confronto-prezzi-lungo-termine

Come puoi vedere le performance sono state piuttosto diverse tra questi 3 strumenti nel tempo. Se da una parte il Lyxor Commodities Refinitiv/CoreCommodity CRB TR UCITS ETF – Acc è stato il migliore nell’ultimo anno, è stato il peggiore nei 3 anni. L’opposto vale invece per l’Ossiam Risk Weighted Enhanced Commodity Ex Grains TR UCITS ETF 1C (EUR) che è stato il peggiore nell’ultimo anno ed il migliore nei 3 anni.

Al contrario l’UBS ETF (IE) CMCI Composite SF UCITS ETF (USD) A-acc si conferma l’ETF con il miglior rapporto rischio/rendimento, visto le performance ottime sia in termini di rendimenti che di volatilità.

Andiamo ora a parlare un po’ di numeri. Confrontiamo questi 3 ETF dal punto di vista delle dimensioni e dei costi.

miglior-etf-materie-prime-confronto-dettagli

Come puoi vedere l’Ossiam è il più costoso con un TER pari allo 0,45% annuo. Gli altri 2 ETF invece sono piuttosto allineati con un costo medio annuo dello 0,35%.

In termini di dimensione del fondo il Lyxor e l’UBS sono praticamente identici, con oltre 1 miliardo di dollari in gestione. Al contrario l’Ossiam è decisamente più piccolo, con poco più di 20 milioni.

Vantaggi degli ETF sulle materie prime

Come abbiamo visto gli ETF sulle materie prime possono essere piuttosto interessanti per investire in particolari condizioni di mercato. Per esempio, il crollo del 2020 seguito dai timori di aumento di inflazione nel 2021 e 2022 hanno spinto questi il costo delle materie prime e quindi anche questi ETF molto in alto.

Inoltre, come puoi vedere dal grafico qui sotto, questi ETF sono piuttosto decorrelati dal prezzo di azioni ed obbligazioni (ne ho parlato più approfonditamente qui: Ciclo economico e performance degli asset.

Per questa ragione possono essere una buona soluzione per aumentare la diversificazione del portafoglio nel medio breve termine. 

Perché dico nel medio e breve termine?

La risposta la trovi sempre nel grafico qui sotto.

confronto-rendimenti-etf-materie-prime-azioni-obbligazioni

Svantaggi degli ETF sulle materie prime

Come puoi vedere nel lungo termine questi ETF tendono a scendere inevitabilmente. Nonostante delle risalite temporanee, gli ETF sulle materie prime vivono con una zavorra. Per riprodurre l’andamento dell’indice gli ETF sulle materie prime investono in futures con diverse scadenze. Il gestore quindi deve continuamente vendere e acquistare questi futures. Dato che il prezzo di vendita del vecchio futures non è uguale al prezzo di acquisto del nuovo future il fondo può guadagnare (backwardation) o perdere (effetto contango).

Ottimo quindi si bilanciano no?

Purtroppo no. Normalmente si manifesta molto più frequentemente che il prezzo di acquisto del nuovo future è più alto (effetto contango) e quindi, nel lungo termine, il fondo continua a perdere di valore.

Questa è la ragione per cui questi strumenti non sono molto efficaci per investire nelle materie prime. Se vuoi conoscere gli strumenti alternativi per investire nelle materie prime ti invito a leggere questo articolo:

4 commenti su “Migliori ETF materie prime (globali) | Analisi e opinioni”

  1. Ciao Matteo, a leggere questa tua analisi sembrerebbe che non convenga investire in ETF sulla Materie Prime. Nel lungo periodo (quindi in un’ottica di accumulazione, magari con un PAC per 10 anni) rappresentano comunque una zavorra mentre, in un’ottica di breve medio periodo (max 5 anni) il rischio di non riuscire a “imbroccare” una fase positiva è parecchio alto. Conviene quindi, per un investitore individuale, lasciar perdere? Grazie, ciao.

    1. Ciao Nicola, gli ETF sulle materie prime possono essere uno strumento interessante ed un’arma in più anche per gli investitori individuali. L’importante però è sapere bene come funzionano e come usarli correttamente.
      Per rispondere alla tua domanda quindi, gli ETF sulle materie NON SONO PER TUTTI gli investitori individuali. Se non hai il dubbio che non facciano per te probabilmente è meglio pensare a qualche altra soluzione più consona.

      Ci tengo comunque a precisare che le osservazioni che ho riportato nell’articolo e in questo commento sono le mie analisi e riflessioni, e come tali NON sono da considerarsi consigli finanziari 😉 non conosco le tue competenze e la tua situazione finanziaria quindi ovviamente la mia risposta non può che essere generica

Ciao! Cosa ne pensi di questo articolo? Fammelo sapere QUI sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.