Trade Republic | Dichiarazione dei Redditi e Report Fiscale

Trade-republic-italia

Come funziona la Dichiarazione dei Redditi con Trade Republic? Quale regime fiscale applica? Come si pagano le tasse?

Ricorda: Investire comporta rischi di perdite. Informati a dovere, valuta bene la tua propensione al rischio e non investire in strumenti che non comprendi.

Trade Republic opera in regime fiscale dichiarativo. Questo vuol dire che i clienti italiani di Trade Republic devono denunciare le posizioni ed i movimenti sulla piattaforma in dichiarazione dei redditi tramite Modello Redditi PF o integrando il proprio 730.

Come vedremo però, Trade Republic ha escogitato un sistema per aiutare i propri clienti nella gestione fiscale dei loro investimenti: ogni anno Trade Republic fornisce un report fiscale precompilato con i dati relativi alle tue attività su Trade Republic.

I limiti ai servizi di Trade Republic per il regime fiscale

Benché Trade Republic sia iscritto ai registri dell’autorità di vigilanza italiana, la CONSOB, Trade Republic non ha sedi legali in Italia. Di conseguenza Trade Republic non può operare come sostituto d’imposta.

Questo fa sì che gli utenti italiani che utilizzano Trade Republic possano operare solo in regime dichiarativo.

Cosa vuol dire regime dichiarativo? Lo scopriamo subito.

Regimi fiscali degli investimenti in Italia

Gli investitori italiani possono adottare uno di questi 3 regimi fiscali per dichiarare i propri investimenti finanziari:

  • regime amministrato
  • regime gestito
  • regime dichiarativo

Nel regime amministrato  la piattaforma di investimento si occupa di tutti gli adempimenti fiscali legati alle attività di investimento e trading sulla piattaforma.

Nel regime gestito, oltre a gestire gli aspetti fiscali, l’intermediario si occupa anche della gestione e implementazione della strategia di investimento. Questo è il regime tipico del conto titoli delle banche.

Il regime dichiarativo è la soluzione “fai da te”. Se utilizzi una piattaforma di investimento che opera in regime dichiarativo dovrai essere tu ad occuparti di fare la dichiarazione dei redditi. Le opzioni in questo caso sono diverse:

  • affidarti ad un servizio di accounting specializzato sulle tasse degli investimenti e trading
  • affidarti ad un commercialista
  • fare i conti in autonomia

Nei primi due casi è inevitabile che dovrai andare a pagare qualcosa per questo servizio (come vedremo in realtà non è sempre così).

Nel terzo caso invece non dovrai pagare nulla, ma dovrai perdere molto tempo per capire cosa fare e fare i calcoli.

Alcuni broker permetteranno di operare in regime gestito, altri broker in regime amministrato, altri solo in regime dichiarativo.

Per maggiori informazioni sui broker disponibili per ciascun regime ti rimando all’articolo di approfondimento.

Ora che abbiamo visto queste importanti differenze tra i regimi fiscali, possiamo andare più nel dettaglio del funzionamento della dichiarazione degli investimenti con Trade Republic.

Dichiarazione dei Redditi con Trade Republic

Come abbiamo visto, Trade Republic opera in regime dichiarativo in Italia.

Trade Republic NON opera in regime amministrato.

Questo vuol dire che dovrai essere tu a dichiarare gli investimenti che fai con Trade Republic. Dovrai essere tu a pagare le tasse sulle eventuali plusvalenze e pagare l’IVAFE. Trade Republic non farà da sostituto d’imposta.

Nulla di strano. Molte altre piattaforme molto conosciute adottano il regime dichiarativo. Non tutte però vengono incontro ai propri clienti come Trade Republic. 

Trade Republic mette a disposizione gratuitamente un report fiscale precompilato con i dati delle tue attività di trading sulla piattaforma.

Potrai quindi consegnare questo report al tuo commercialista o al CAF per dichiarare i tuoi investimenti con Trade Republic.

Con ogni probabilità questo non ti comporterà alcun costo aggiuntivo. Tuttavia è bene consultare il tuo consulente fiscale e chiedere conferma di questo prima di rimanere sorpresi se ti presenta il conto.

Se invece di rivolgerti ad un professionista preferisci fare da solo tramite la precompilata online, potrai fare il 730 ma dovrai integrarlo successivamente allegando i campi indicati nel report di Trade Republic.

In alternativa potrai compilare direttamente il Modello Redditi PF.

In questo caso non dovrai fare altro che copiare pari pari i dati presenti nel report fiscale di Trade Republic.

Report fiscale di Trade Republic

Ora che abbiamo visto come funziona la dichiarazione dei redditi con Trade Republic, non ci resta che approfondire bene il tema report fiscale di Trade Republic.

Il report fiscale di Trade Republic è disponibile gratuitamente per tutti i clienti italiani a partire a partire dall’anno successivo a quello di apertura del conto.

Quindi se per esempio apri un conto nel 2024, il report sarà disponibile circa a marzo del 2025, con largo anticipo rispetto alle scadenze scadenze fiscali relative al 2024. (Ti ricordo che nel 2025 si fà la dichiarazione per i redditi e le attività del 2024).

Se invece lo hai aperto nel 2023, ecco che il report sarà disponibile a marzo del 2024,  in tempo per fare la dichiarazione relativa ai redditi del 2023.

Il report di Trade Republic conterrà tutte le informazioni relative al tuo conto titoli, ma anche quelle relative ai conti “di appoggio” che Trade Republic utilizza per gestire la tua liquidità. (Scopri di più su questi conti di appoggio nella nostra recensione).

In particolare, il report di Trade Republic conterrà le seguenti informazioni:

  • quadri dichiarativi RT
  • quadri dichiarativi RM
  • quadri dichiarativi RW
  • riepilogo dei redditi diversi
  • riepilogo dei redditi di capitale
  • investimenti all’estero e/0 attività estere di natura finanziaria monitoraggio IVIE / IVAFE – dettaglio RW

Vai alla Recensione

Dichiarazione dei Redditi con Trade Republic – Conclusioni

Regime FiscaleRegime Dichiarativo
Va dichiarato
Report Fiscale
Costo del reportGratuito
Vai su Trade Republic

Trade Republic non fa da sostituto d’imposta e opera solamente in regime dichiarativo. Questo vuol dire che i clienti di Trade Republic devono dichiarare i propri investimenti fatti su Trade Republic nella propria dichiarazione dei redditi.

Per aiutare i propri clienti però, Trade Republic mette a disposizione di tutti i suoi clienti italiani un report fiscale gratuito che riassume tutte le informazioni necessarie per la dichiarazione dei redditi.

I clienti potranno consegnare questo report al proprio commercialista oppure copiare i dati all’interno del proprio 730 o modello PF nel caso facciano la precompilata online.

Se però ritieni che l’impegno necessario per gestire queste cose sia troppo grande, ti invito a scoprire la selezione dei migliori broker in regime amministrato (broker che si occupano degli aspetti fiscali al tuo posto) di Investimi.

Report fiscale Trade Republic: Fac-simile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto