Strumenti Derivati | Cosa sono e come funzionano [facile]

derivati cosa sono

I derivati spiegati con un linguaggio comprensibile. Cosa sono i derivati? Come funzionano? Quali sono i principali strumenti derivati?


Cosa sono i derivati?

I derivati sono strumenti finanziari il cui valore dipende (“deriva”) dal valore di un’altra attività finanziaria o reale (attività sottostante).

A cosa servono i derivati?

I derivati vengono generalmente impiegati per questi 3 scopi:

  • proteggere il capitale investito da particolari eventi (hedging)
  • assicurare il capitale a prescindere dagli eventi
  • speculare

La protezione del capitale può avere come scopo l’hedging contro variabili come:

  • tasso di cambio
  • tasso di interesse
  • inflazione
  • il prezzo di un sottostante

Ora che abbiamo visto cosa sono gli strumenti derivati in generale e a cosa servono, non ci resta che andare a scoprili uno per uno.

Iniziamo con i contratti a termine. Non ti dice niente questo termine? Se ti dicessi future?

Contratti a termine

Cosa sono i Futures?

I futures sono contratti per cui due parti si impegnano a scambiarsi una determinata quantità di una determinata cosa in un determinato momento.

Sono usati principalmente per scambiarsi materie prime.

Una volta raggiunta la data di scadenza del contratto, colui che detiene il diritto di acquisto può scegliere se proseguire con la consegna del sottostante (es. i barili di olio) o fare un cash settlement e ricevere un rimborso monetario.

I Futures sono scambiati sui mercati regolamentati.

Cosa sono i Forward?

I forward sono contratti per cui due parti si impegnano a scambiarsi una determinata quantità di una determinata cosa in un determinato momento.

Sono usati principalmente per scambiarsi materie prime.

Una volta raggiunta la data di scadenza del contratto, colui che detiene il diritto di acquisto può scegliere se proseguire con la consegna del sottostante (es. i barili di olio) o fare un cash settlement e ricevere un rimborso monetario.

Differenza tra Forward e Futures

Immagino che ora tu ti stia chiedendo quale sia la differenza tra futures e forward visto che la descrizione che ti ho dato è praticamente identica.

I Forward ed i Futures sono strumenti molto simili, quasi identici. La differenza più importante tra i due è che i forward non sono standardizzati e non sono quindi scambiati sui mercati regolamentati.

I forward sono un accordo privato tra le parti. Al contrario, i futures sono prodotti standardizzati, con caratteristiche ben definite. Ma le differenze non si fermano qua. Per semplicità ho riassunto le differenze tra forward e futures nella tabella qui sotto.

CaratteristicaForwardFutures
MercatoOTCRegolamentato
Condizioni contrattualiDiscrezionaliStandardizzate
Chiusura del contrattoSolo a scadenzaAnche prima della scadenza, mediante operazioni di segno opposto
DepositoNessunoMargine iniziale
RegolamentoSolo a scadenzaGiornaliero, mediante margini di variazione
Rischio di contropartePresenteAssente

Gli Swap

I contratti swap sono contratti per cui due parti che si impegnano a scambiarsi una determinata cosa in un determinato momento. La parte A del contratto si impegna a scambiare una quantità costante della cosa, mentre la parte B si impegna a scambiare una quantità variabile della cosa. Questa quantità variabile è legata per esempio a:

  • tassi di interesse (LIBOR o Euribor)
  • tasso di cambio monetario

Cosa sono gli Interest rate swap?

Interest rate swap (IRS) sono contratti in cui due controparti si scambiano pagamenti periodici di interessi, calcolati su una somma di denaro, detta capitale nozionale di riferimento (notional principal amount), per un periodo di tempo predefinito pari alla durata del contratto. 

Cosa sono i Currency Swap?

I Currency Swap sono contratti in cui due parti si scambiano il capitale e gli interessi espressi in due valute differenti. 

Cosa sono gli Asset Swap?

Gli Asset Swap sono contratti in cui due parti si scambiano pagamenti periodici liquidati in relazione ad un titolo obbligazionario (asset) detenuto da una di esse.

Chi detiene l’obbligazione corrisponde l’interesse connesso all’obbligazione. L’altra parte riceve l’interesse dell’obbligazione e paga un tasso di natura diversa (se l’obbligazione è a tasso fisso pagherà un variabile e viceversa).

Cosa sono i Credit Default Swap (CDS)?

I Credit Default Swap (CDS) sono contratti in cui un soggetto si protegge dal rischio di credito associato ad un determinato sottostante  (un’emissione, un emittente o un intero portafoglio di strumenti finanziari) attraverso pagamenti periodici effettuati a favore di una controparte.

La funzione tipica del contratto è quindi la copertura dei rischi associati ad una determinata attività.

I Credit default swap sono una sorta di assicurazione per un determinato sottostante.

Le Opzioni

Le Opzioni sono contratti per cui due parti si accordano per scambiarsi una determinata quantità di una determinata cosa in un determinato momento, ad un determinato prezzo. La differenza rispetto a futures e forwards e swap sta nel fatto che colui che acquista l’opzione può esercitare una sorta di “diritto di recesso” ossia l’opzione di annullare lo scambio.

Le opzioni possono essere call, se l’accordo è per l’acquisto del sottostante, o put, se l’accordo è per la vendita.

Il bene sottostante può essere:

In funzione del loro “stato” le opzioni possono essere:

  • opzioni at the money (il prezzo di mercato dell’attività sottostante è uguale al prezzo di esercizio dell’opzione)
  • opzioni in the money (il prezzo di esercizio dell’opzione è inferiore al prezzo di mercato per un’opzione call e viceversa per un’opzione put)
  • opzioni out of the money (il prezzo di esercizio dell’opzione è superiore al prezzo di mercato per un’opzione call e viceversa per un’opzione put)

In funzione della facoltà di esercitare l’opzione si distinguono:

  • opzioni americane (in cui si può esercitare l’opzione quando si desidera)
  • opzioni europee (in cui il diritto di opzione può essere esercitato solo a scadenza)

Oltre a queste opzioni “tradizionali” c’è anche un’intera categoria di opzioni definite opzioni esotiche. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

Cosa sono le Opzioni Esotiche?

Le opzioni esotiche sono una categoria di opzioni che si distingue dalle opzioni tradizionali per la complessità della struttura e del contratto.

All’interno della categoria delle opzioni esotiche troviamo:

Tipi di Opzioni esoticheDescrizione
opzioni bermudasono opzioni in cui il diritto di esercitare l’opzione è concesso esclusivamente in determinati momenti
opzioni asiatichesono opzioni il cui valore finale dipende dalla media dei prezzi assunti da un determinato parametro e rilevati in determinati momenti durante la vita dell’opzione
opzioni binarieanno diritto a ricevere una somma fissa (cash or nothing option) o una determinata attività (asset or nothing option) indipendentemente dal livello che il prezzo dell’attività sottostante ha assunto alla scadenza dell’opzione
opzioni paylaterl’acquirente non paga il relativo premio alla stipulazione del contratto di opzione ma solo a scadenza se la esercita
opzioni compostesono opzioni su opzioni (call su call, call su put, put call e put su put)
opzioni a sceltaattribuiscono al compratore la facoltà di scegliere, dopo un periodo di tempo prefissato, se l’opzione sia di tipo call o di tipo put
opzioni con barrieraopzioni il cui valore finale dipende oltre che dai normali parametri (prezzo di esercizio e tempo alla scadenza) anche dal fatto che il prezzo a scadenza dell’attività sottostante raggiunga o meno un prefissato livello (trigger price). 
opzioni multiassetsono opzioni il cui sottostante non è unico, ma coinvolge appunto più asset contemporaneamente
opzioni retrospettivedanno al compratore la facoltà di esercitare l’opzione al migliore prezzo raggiunto dall’attività sottostante durante la vita dell’opzione.

CFD

Un CFD (Contract For Difference, contratto per differenza) è un contratto per cui l’ente che distribuisce il CFD e colui che acquista il CFD si impegnano a scambiarsi una quantità di denaro, rivalutata nel tempo in base all’andamento del prezzo di un determinato bene (es. se il prezzo di una azione sale, salirà anche il valore del CFD associato a quella azione)

Certificati

I certificati sono degli strumenti complessi che investono in opzioni secondo una strategia specifica per perseguire un determinato obiettivo.

Derivati – Conclusioni

Riassumiamo tutti i concetti riguardanti i principali derivati.

DerivatoDescrizione
FutureHanno ad oggetto uno scambio definito in via teorica ma vengono regolati giornalier mente, con l’intervento della clearing house e con il sistema dei margini
ForwardHanno ad oggetto uno scambio a termine, il cui oggetto è fissato a pronti
SwapHanno ad oggetto una serie di scambi a termine, a determinate scadenze, il cui oggetto è fissato a pronti
OpzioniHanno ad oggetto la facoltà di acquistare o vendere un’attività reale o finanziaria
Opzioni esoticheOpzioni differenti da quelle tradizionali, destinate a soddisfare le esigenze specifiche dell’investitore
Contratto per differenzaHanno ad oggetto una serie di scambi a termine, il cui oggetto è fissato a pronti
CertificatoStrumenti cartolarizzati che replicano l’andamento dell’attività sottostante

Ciao! Cosa ne pensi di questo articolo? Fammelo sapere QUI sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.