Cos’è il CREDIT LOMBARD? Conviene? Quali sono i rischi?

Cos’è il credit lombard? Come funziona, quali sono i pro ed i contro rispetto ad altri sistemi di finanziamento?

Cos’ è il Credit Lombard

ll credit lombard è un tipo di prestito in cui un individuo o un’azienda ottiene finanziamenti da una banca utilizzando come garanzia per il prestito le proprie attività finanziarie (azioni, obbligazioni o altri strumenti simili).

In pratica, il credit Lombard è simile ad un mutuo tradizionale, con la differenza che invece di utilizzare la casa come assicurazione, si utilizzano i propri investimenti finanziari o simili.

Quali sono i vantaggi del credit lombard?

Il credit lombard ha diversi vantaggi.

Uno dei principali vantaggi è che consente di ottenere liquidità immediata senza dover vendere gli investimenti o le attività finanziarie che si detengono. 

Questo elemento è fondamentale perché permette di mantenere la proprietà degli investimenti o delle attività finanziarie date in garanzia.

In questo modo si può continuare a godere dell’eventuale apprezzamento del capitale.

Ma non solo.

Dato che il credit lombard non richiede la vendita degli investimenti, è possibile evitare l’impatto fiscale derivante dalla realizzazione di plusvalenze.

In altre parole, grazie al credit lombard si può “tirare fuori” temporaneamente del capitale investito, senza pagare tasse sulle plusvalenze.

Un terzo grande vantaggio del credit lombard è che i fondi ottenuti tramite il credit lombard possono essere utilizzati per una vasta gamma di scopi.

Ora che abbiamo visto i vantaggi del credit lombard, andiamo a vedere come funziona nello specifico.

Come funziona il credit lombard?

Vediamo in breve come funziona il credit lombard.

Per ottenere il prestito il richiedente deve fornire come garanzia titoli o altri strumenti finanziari di valore.

Questi titoli vengono “bloccati” dalla banca fino a quando il prestito non viene rimborsato.

Ciononostante l’investitore può comunque modificare il proprio portafoglio di investimento, purché l’importo totale e il rischio del portafoglio rimanga inalterato.

In base al valore “bloccato” e al rischio del portafoglio di titoli vincolati, la banca valuta quanto è disposta a prestare.

Solitamente la somma prestata si aggira tra l’80% e il 60% del valore dei titoli messi a garanzia.

Oltre all’importo prestato e al valore dei titoli, investitore e banca devono concordare anche condizioni come:

  • il tasso di interesse
  • la durata del prestito 
  • i termini di rimborso (a rate, o in unica soluzione, maggiori dettagli nel prossimo capitolo)

Durante la durata del prestito la banca può monitorare il valore dei titoli forniti in modo tale che se il valore scende sotto un certo margine di sicurezza, può chiedere ulteriori garanzie o rimborsi.

Ora che abbiamo visto come funziona il credit lombard, non ci resta che capire se conviene.

Il primo elemento da considerare è il tasso di interesse applicato al credit lombard.

Come viene definito il tasso di interesse sul credit lombard?

ll tasso di interesse sul credit lombard dipende da molti parametri come la durata del prestito, le modalità di restituzione e le condizioni di mercato.

Tuttavia, di solito il tasso di riferimento principale è l’Euribor.

Al tasso di riferimento viene poi aggiunto uno spread. Questo spread rappresenta il profitto della banca.

Questo spread è negoziato tra il prestatore e il richiedente ed è influenzato da vari fattori, tra cui il rischio associato al prestito e le condizioni di mercato.

Il tasso di interesse sul credit lombard è di solito un tasso variabile, il che significa che può cambiare nel tempo in funzione delle fluttuazioni del tasso di riferimento o ad altri fattori di mercato. Questo vuol dire che possono esserci dei cambiamenti nell’importo dei pagamenti durante la durata del prestito.

Quali sono le modalità di restituzione del credit lombard?

Le modalità di restituzione del credit lombard possono variare a seconda delle condizioni specifiche del prestito e dell’accordo tra il prestatore e il richiedente. 

Tuttavia, di solito ci sono alcune opzioni comuni per la restituzione del credit lombard.

Ecco alcune delle modalità di restituzione tipiche:

  • Pagamenti periodici (i pagamenti di interessi vengono effettuati a scadenze regolari, ad esempio mensilmente o trimestralmente
  • Rimborso a scadenza( l’intero importo del prestito insieme agli interessi accumulati viene restituito in un’unica soluzione alla scadenza del prestito
  • Pagamenti flessibili (possibilità di adattare i pagamenti alle esigenze finanziarie del richiedente) 
  • Conversione in prestito a lungo termine (conversione del credit lombard temporaneo in un prestito a lungo termine con piani di rimborso più estesi)
  • Vendita degli investimenti (restituzione del debito utilizzando liquidità proveniente dalla vendita degli investimenti forniti come garanzia)

Quali sono gli svantaggi ed i rischi del credit lombard?

Anche se il credit lombard offre vantaggi, ci sono anche degli svantaggi e dei rischi associati a questa forma di prestito. Ecco alcuni degli svantaggi da considerare:

  • Rischio di perdita delle garanzie
  • Costi maggiori rispetto ad altre forme di finanziamento

Analizziamoli più nello specifico.

Nel caso in cui il valore degli investimenti forniti come garanzia diminuisca significativamente, la banca potrebbe richiedere il rimborso anticipato del prestito o la vendita forzata degli investimenti. 

Immagina che ci sia un crollo improvviso dei mercati e che il tuo portafoglio si dimezzi. In questa condizione è possibile che il valore dei tuoi asset messi a garanzia sia inferiore rispetto al prestito che la banca ti ha fornito.

Ecco che quindi la banca potrebbe chiederti di liquidare i tuoi investimenti o di reintegrare la tua posizione, esponendo di conseguenza a conseguenze dal punto di vista fiscale, che dal punto di vista finanziario.

Il secondo grande svantaggio del credit lombard è  che potrebbe avere dei costi maggiori rispetto ad altre forme di finanziamento.

Il credit lombard infatti può risultare piuttosto rischioso per una banca che di conseguenza può applicare degli spread più alti su questo tipo di finanziamento.

Inoltre, oltre ai tassi di interesse potrebbero esserci costi aggiuntivi come commissioni di transazione, spese di gestione o altri oneri correlati all’apertura e alla gestione del prestito lombard.

Sorge quindi spontanea una domanda: meglio un credit lombard o un mutuo sulla casa?

Credit lombard o mutuo ipotecario? Cosa conviene?

La scelta tra credit lombard e mutuo ipotecario dipende dalle tue esigenze finanziarie, dalla situazione personale e dai tuoi obiettivi. Entrambe le opzioni hanno vantaggi e svantaggi da considerare. 

Andiamo quindi a vedere i pro e i contro di queste due modalità di finanziamento.

Vantaggi e svantaggi del credit lombard

Vantaggi:

– Fornisce liquidità immediata senza vendere investimenti.

– Preserva la posizione fiscale evitando la vendita degli investimenti.

– Flessibilità nell’utilizzo dei fondi, senza vincoli specifici.

– Possibilità di beneficiare di opportunità di investimento senza disinvestire.

– Può essere adatto per esigenze a breve termine o situazioni temporanee.

Svantaggi:

– Tassi di interesse spesso più elevati rispetto ai mutui.

– Maggior rischio di perdita delle garanzie in caso di fluttuazioni di mercato sfavorevoli.

– Può comportare una leva finanziaria più elevata, aumentando i rischi potenziali.

Vantaggi e svantaggi del mutuo ipotecario

Vantaggi:

– Tassi di interesse generalmente più bassi rispetto al credit lombard.

– Piani di rimborso strutturati con pagamenti regolari e chiari.

– Opzioni di rimborso a lungo termine, riducendo la pressione sulla liquidità mensile.

– Adatto per l’acquisto di beni immobili o progetti a lungo termine.

– Maggiore stabilità finanziaria, poiché il tasso di interesse può essere fissato per un periodo di tempo.

Svantaggi:

– Richiede la vendita di beni o attività per ottenere liquidità.

– Implica spese di transazione, oneri legali e potenziali costi di ristrutturazione.

– Può comportare conseguenze fiscali sulla vendita di beni o attività.

– Maggiore coinvolgimento burocratico e procedurale rispetto al credit lombard.

Cosa scegliere?

La scelta tra credit lombard e mutuo dipende dalle tue priorità finanziarie e dalle tue esigenze a breve e lungo termine.

Se hai bisogno di liquidità immediata senza vendere investimenti e sei disposto a sopportare un potenziale rischio maggiore, il credit lombard potrebbe essere adatto.

Se stai cercando di finanziare un acquisto immobiliare a lungo termine o preferisci tassi di interesse più bassi e piani di rimborso stabili, un mutuo potrebbe essere la scelta migliore.

Prima di prendere una qualunque decisione però è fondamentale analizzare bene la tua situazione.

In ogni caso è probabile che ti convenga rivolgerti alla consulenza di un esperto. I rischi legati a queste tipologie di finanziamento, che coinvolgono capitali importanti sono importanti e gli errori possono essere molto costosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto