DEGIRO Cash Sweep Transfer & AutoFX | Facciamo chiarezza

Conto-flatex-degiro-gestione-liquidita-autofx

AutoFX Degiro, La commissione nascosta?
Cos’è il Cash Sweep Transfer?


“COMMISSIONE AUTO FX”. Non so se ci hai fatto caso ma da qualche mese a questa parte nell’email riassuntiva che Degiro ti invia a conferma dell’esecuzione di un ordine compare questa nuova voce. Di cosa si tratta? Lo scopriamo in questo articolo.

email-riassuntiva-acquisto-costi-commissione-autofx-vs-no-autofx-degiro

Il problema

La fusione tra Degiro e la banca tedesca Flatex ha portato ad importanti cambiamenti nella gestione della liquidità di Degiro.

Degiro infatti nasce come broker di sola esecuzione e di conseguenza per legge non può detenere la liquidità degli investitori. Di conseguenza prima della fusione tutta la liquidità era investita in fondi monetari (di cui parleremo dopo)

Da quando la banca Flatex Bank ha assorbito Degiro però le cose sono cambiate. Gli utenti sono chiamati a fare una scelta:

Lasciare i soldi nei fondi monetari o depositarli su un conto Flatex?

Investire la liquidità di Degiro nei Fondi Comuni Monetari

Gli utenti che utilizzano la piattaforma da più di di un anno si ricorderanno che fino a poco tempo fa la liquidità era investita in fondi monetari (FCM), come per esempio il FundShare EUR Cash Fund.

Ma di cosa si tratta?

Vediamo brevemente la scheda informativa:

“L’obiettivo di investimento primario del Comparto è quello di mantenere il valore patrimoniale netto del Comparto al valore del capitale iniziale investito dai Partecipanti maggiorato degli utili. Il Comparto persegue un tasso di redditività in linea con l’One Week Euro LIBID Index”.

In altre parole lo scopo è simulare un deposito bancario senza però avere veramente denaro fisico. Investe quindi in strumenti a bassissimo rischio e bassissimo rendimento. Ti lascio dei dettagli a riguardo alla fine dell’articolo. In realtà negli ultimi anni il rendimento è stato negativo. In più oltre al rendimento negativo questo fondo applica anche una commissione annua stimata pari a circa lo 0,6%.

Non proprio un affare quindi.

rendimenti-fondi-comuni-monetari-degiro

Depositare sul conto Flatex

Dopo la fusione le cose sono cambiate e Degiro offre ai suoi clienti la possibilità di fare un conto deposito Flatex. Quali sono i vantaggi? 

  1. Che non è più necessario investire investire nei fondi monetari
  2. Il capitale è garantito fino a 100.000€

Come abbiamo visto i fondi monetari in questo periodo storico hanno rendimenti negativi quindi se non siamo più costretti ad utilizzarli è tutto di guadagnato. Il vantaggio è ancora maggiore se consideriamo che i fondi monetari non sono garantiti. Quindi di fatto è possibile (anche se quasi impossibile) che falliscano. Al contrario per la legge tedesca i conti correnti sono garantiti fino a 100.000€. Quindi anche se Flatex dovesse fallire la tua liquidità sarebbe comunque al sicuro.

Wow quindi questa soluzione ha risolto tutti i problemi no?! Non proprio.

Purtroppo non è tutto rose e fiori. Quali sono gli svantaggi?

Al momento il conto deposito flatex ha degli interessi negativi del 0,5%. Per fortuna Degiro bilancia in parte questi interessi fino ad una liquidità limite di 2500€. Quindi tutta la liquidità oltre i 2500€ sarà soggetta ad una commissione dello 0,5%.

Per fortuna però non ci sono costi di entrata, uscita o di altro tipo associati ai conti deposito. C’è un però.

Gestione della liquidità su Degiro

interfaccia scelta manuale autofx degiro

Degiro offre ai suoi utenti la possibilità di gestire la liquidità in due modi:

  • con l’Auto FX
  • in manuale

Con l’AutoFX creerai un collegamento diretto tra il tuo condo deposito Flatex e Degiro. Il conto Flatex farà appunto da deposito per i movimenti che farai con Degiro.

Al contrario se scegli manuale dovrai gestire i tuoi soldi manualmente con i fondi monetari nelle diverse valute: EUR, USD, CHF, GBP, SEK.

Sweep Transfer DEGIRO: Come funziona l’esecuzione con AutoFX

Nel caso tu abbia scelto l’AutoFX l’esecuzione avviene in questo modo. Inserisci l’ordine in una qualche valuta straniera. Al momento dell’esecuzione Degiro “ti presta” la valuta straniera per poter finalizzare l’ordine, visto che movimentare i tuoi soldi dal tuo conto deposito richiederebbe troppo tempo. Questa operazione è denominata: Credito FX ed è in valuta straniera. Contemporaneamente viene registrato un Prelievo FX nella valuta del tuo conto, quindi euro se il tuo conto Flatex è in euro. 

La sera del giorno stesso viene ordinato un Degiro Cash Sweep Transfer per bilanciare il tuo Prelievo FX e la commissione di acquisto. In altre parole Degiro ordina un versamento dal tuo conto Flatex a Degiro stessa per bilanciare i soldi che ti ha anticipato.

esempio di movimenti contabili per l'esecuzione di un ordine di acquisto (credito FX e prelievo FX) su DEGIRO

Commissione AutoFX Degiro

La nota dolente di questo processo è che viene applicata una commissione dello 0,1% per ogni transazione in valuta estera. Commissione che di fatto non viene mostrata da nessuna parte se non nell’email che riassume i dati della transazione. Il Prelievo FX che leggi nell’Estratto Conto è infatti già inclusivo della commissione per la conversione in valuta straniera.

Commissioni per l’acquisto di titoli in valuta estera con AutoFX: 0,1%

Commissioni sulle transazioni manuali

L’alternativa alla gestione delle valute straniere con l’Auto FX è il settaggio manuale. Con questa impostazione dovrai acquistare manualmente quote dei fondi comuni monetari FCM di cui abbiamo parlato prima. In questo caso le commissioni sono gestite in maniera diversa. Non si paga più solamente a percentuale, che in questo caso è pari allo 0,02% ma c’è anche una commissione fissa di 10€.

Commissioni per l’acquisto di FCM in valuta estera: 10€ + 0,02%

Una volta acquistato il FCM nella valuta che ti interessa potrai vendere quote a necessità per acquistare titoli o strumenti finanziari quotati nella valuta corrispondente senza pagare ulteriori commissioni sul cambio. Ovviamente dovrai comunque pagare le normali commissioni di acquisto.

AutoFX e Sweep Transfer Degiro – Conclusioni

Dopo la fusione con Flatex, Degiro ha modificato le modalità di gestione della liquidità. Una volta la liquidità degli utenti era investita totalmente in fondi comuni monetari che però in questo momento hanno rendimenti negativi intorno all’1%.

Ora la liquidità è depositata su un conto deposito presso Flatex Bank. Questo conto deposito al momento ha dei rendimenti negativi dello 0,5% che però sono rimborsati interamente da degiro per depositi inferiori a 2500€.

Gli investitori possono altrimenti scegliere la gestione manuale della liquidità ed investire in fondi comuni monetari FCM sia in euro che in valuta estera. In questo caso dovranno pagare una commissione di 10€+ 0,02% al momento della transazione. Una volta detenuta la valuta straniera sotto forma di FCM è possibile acquistare azioni ,obbligazioni, fondi comuni, ETF ecc senza ulteriori commissioni di cambio valuta.

L’alternativa è la gestione con l’AutoFX, che permette una conversione istantanea in valuta estera in cambio di una commissione dello 0,1%. Perché sia possibile questa conversione istantanea Degiro adotta un sistema di Debito e Credito tra Degiro stessa ed il tuo conto Flatex che viene conclusa con un “Degiro Sweep Transfer” o un “Flatex Sweep Transfer”.

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti abbia dato una mano a fare un po’ di chiarezza sui meccanismi interni a Degiro. Se lo è stato ti invito ad iscriverti alla newsletter per non perderti altri articoli sugli investimenti e sulla finanza personale!

Ciao e al prossimo articolo,

Matteo

Aggiornamento Luglio 2021

Ho appena ricevuto una mail da Degiro in cui mi viene comunicato che d’ora in avanti le seguenti valute saranno gestibili solamente con modalità AutoFX:

  • CHF
  • DKK
  • NOK
  • SEK
aggiornamento-degiro-gestione-valute-autofx

Informazioni aggiuntive sul fondo comune monetario di Degiro: FundShare EUR Cash Fund

Il Comparto investirà esclusivamente in: 

• Strumenti del mercato monetario denominati in EUR e con scadenza non superiore a 397 giorni. 

• depositi detenuti in EUR presso istituti di credito dell’UE a titolo accessorio in cui il Comparto non detiene più del 10% del suo Valore di Portafoglio in depositi presso un singolo istituto di credito; il Comparto deterrà un massimo del 40% del suo Valore di Portafoglio in depositi presso istituti di credito e 

• il Comparto può investire fino al 20% del proprio valore di portafoglio in obbligazioni garantite (di alta qualità) emesse da un singolo istituto di credito, se il valore totale di tutti gli investimenti superiore al 5% in tali obbligazioni non supera il 60% del valore del portafoglio. Per gli investimenti in Covered Bonds che non sono considerati di alta qualità, si applicano i suddetti livelli di diversificazione; e 

• il Comparto non investirà più del 10% degli Strumenti del mercato monetario emessi da un unico organismo che non è emesso o garantito separatamente o congiuntamente da un’amministrazione autorizzata. 

• fino al 10% del suo Valore di Portafoglio come liquidità accessoria per servire l’afflusso e il deflusso dei Partecipanti e per facilitare il reinvestimento dei proventi dalla scadenza e la vendita di strumenti del mercato monetario. Il Comparto si propone di rispettare su base continuativa le seguenti restrizioni di portafoglio: 

• il Comparto investirà un massimo del 30% del suo Valore di Portafoglio in strumenti del mercato monetario emessi o garantiti da un singolo organismo; questa percentuale può arrivare al 100% a condizione che il Comparto investa in almeno 6 diverse emissioni dell’emittente e pubblichi il nome degli emittenti in presenza di un valore cumulativo superiore al 5%. 

• il Comparto limita l’investimento in strumenti del mercato monetario di una stessa emissione fino a un massimo del 30% del suo Valore di Portafoglio; • la Scadenza Media Ponderata del portafoglio non sarà superiore ai 60 giorni e 

• la Durata Media Ponderata del portafoglio non sarà superiore ai 120 giorni. 

• almeno il 7,5% del suo valore di portafoglio deve essere investito in investimenti a scadenza giornaliera; e 

• almeno il 15% del suo valore di portafoglio deve essere investito in investimenti a scadenza settimanale

Ciao! Cosa ne pensi di questo articolo? Fammelo sapere QUI sotto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.